Archivio

Archivio Luglio 2007

Nella mente di Lilith

30 Luglio 2007 21 commenti

Heartless

22 Luglio 2007 17 commenti

 

Sì, sono Hunter. La Cacciatrice. L’Angelo della Morte. Il suo Angelo Nero. E questa notte sembra più buia delle solite. Questa notte voglio nutrirmi solo di sesso e tenebre. Sesso che scivola sulla mia pelle, mentre tu Venere Liquida scorri nelle mie vene. Sì tu, Venere Liquida. Tu, dentro di me. Tu, attorno a me. E brucia forte qualcosa, all’altezza del cuore. Non so neanche se ho ancora un cuore. No, non ne ho.  Sono senza cuore e ogni cosa che faccio è guidata dalla rabbia e dal rancore. Ho imparato a controllarli e incanalarli. Shadow, tu mi hai insegnato a farlo.  Mi hai insegnato a fare di essi la mia adrenalina, il mio nutrimento. Il mio sentimento. Una volta, forse, conoscevo l’amore. Adesso, brucia questa ferita sul mio petto. Bruci come fuoco,  Venere Liquida, nelle mie vene.  Mi fermo, ansimante, nei pressi di un vicolo. Mi  appoggio ad un muro. Latex nero, contro la superficie di cemento. Una dose potente di Liquid Venus scorre dentro di me. Iniettata da quella puttana, poco prima che riuscissi a freddarla. Un elettrodo piantato tra le gambe, mentre lei piantava la sua stronza siringa nel mio petto. Niente è rimasto di lei, solo odore di bruciato e relè che girano a vuoto. E questo liquido che scorre nelle mie vene. Scivolo lungo il muro, mi accascio su me stessa, respiro a fondo, per pochi attimi. Mi concentro bene, sul mio respiro. Recupero un po’ di controllo. I miei muscoli si irrigidiscono, per poi sciogliersi mentre scatto iniziando a correre.  Corro, corro veloce sotto la pioggia. Devo raggiungere il There’s No Heaven. Sperando non sia troppo tardi. Immagini si sovrappongono nella mia mente. Chi sei tu? Di chi sono quelle mani su di me? E il fuoco? Il fuoco che distrugge tutto quanto. Fuoco che divampa e brucia dentro me. Sono Hunter, sono Mooney. Sono un Angelo Caduto e questo è il giorno della mia fine. O forse no. Entro nel locale, dal retro. Veloce, attraverso i camerini per poi scendere le scale che portano alla "base". Per un attimo, scorgo Lilith seduta su un divanetto. Sguardo perso nel vuoto, ancora sotto choc. Devo fare qualcosa per lei! Lo farò, presto. Per adesso è al sicuro, qua con noi. Cazzo, Jade. Dov’e’ Jade? "Jadeeeeee…", chiamo la ragazza con un rantolo di voce. Lei scende veloce le scale, mi raggiunge. "Cazzo, Hunter!" Si rende subito conto della situazione. Jade è una di noi. Di lei mi fido, è la donna di Sam e sa cosa fare. "Venere Liquida…", sussurro con voce roca reggendomi a stento in piedi. Jade corre verso un armadietto, prende la siringa e la riempie dell’unica sostanza in grado di placare gli effetti del Liquid Venus. E’ illegale, una droga a sua volta. Ma noi ne abbiamo ampie scorte. Il mio corpo è scosso da fremiti, mi appoggio ad una parete, scivolando verso terra. Non riesco a muovermi, vorrei parlare ma non posso. Le mie membra si stanno irrigidendo. Mille immagini nella mia mente, un’esplosione di colori. Calore, calore in tutto il corpo. Mi sembra di bruciare. Guardo Jade. La ragazza corre verso di me, scopre la mia ferita e con precisione conficca la siringa nel mio petto. Un lampo, un tonfo assordante nelle mie orecchie e poi colori…colori. Infine, buio! Il respiro si blocca, per un attimo. Chiudo gli occhi, poi li spalanco riprendendo il controllo sul mio respiro. Jade sorride…Una carezza. "Bentornata Hunter!" Sì, sono Hunter. La Cacciatrice. Solo rabbia e rancore nel mio cuore. Se solo ne avessi uno….         

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag:

Fuga nella notte

17 Luglio 2007 18 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

A casa di Lilith

1 Luglio 2007 20 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag: ,